Mucche aspira-rifiuti e isole di plastica in mare

Fa male vedere in mare le isole galleggianti di spazzatura grandi come città o i capodogli spiaggiati con la pancia piena di plastica, il cavalluccio che – in una celebre foto - trascina un cotton fioc e ancora le tartarughe marine soffocate dai sacchetti killer.

Se usciamo dall’acqua il panorama è però altrettanto desolante, prova ne sia il caso delle mucche ‘aspira-rifiuti’ che si ammalano o muoiono per avvelenamento. Lentamente si spengono a causa di infezioni che contraggono per via della spazzatura accidentalmente ingerita.

Cosa mangiano? Cavi elettrici, gomma di pneumatico, plastica e piccoli oggetti capaci di lacerare il loro stomaco. Il problema è anche che alcuni di questi capi non hanno sintomi evidenti, per cui si scoprono le infezioni solo una volta arrivato il momento di essere macellati quando scatta il sequestro: ancora una volta inquinamento e spreco alimentare vanno a braccetto, tristemente.

Le chiamano ‘trash cows’, che si traduce in mucche-spazzatura. Un fenomeno che secondo un recente report sarebbe diffuso in Europa, al punto da stimare che nei Paesi Bassi siano oltre diecimila le vacche a soffrire di lesioni del tratto digestivo a causa dei rifiuti: di queste circa quattromila muoiono.

In Belgio, nelle Fiandre, si parla di seimila casi l’anno. In Francia sono sessantamila i bovini che soffrono a causa dei rifiuti ingeriti.

Che cosa accusano? Soprattutto peritonite e pericardite traumatica, per la pressione dei rifiuti nell’organismo che va a compromettere gli organi vitali. In attesa di un report anche sul nostro Paese, basta guardarsi intorno per scoprire quante sono ormai le discariche abusive a cielo aperto e quali i pericoli.

I boschi non sono immuni, così come i fiumi e i canali delle città. Si corre ai ripari con le foto trappole, multe salate ai trasgressori. Ma non basta. Il vero problema è che serve un cambio di passo culturale.

SEMPRE CON TE


resta in contatto e ricevi le nuove tendenze

Copyright © 2018 - Rag. Soc.: Sofia vintage di Marcov Gorana.
Via Roma 26. - 56025 - Pontedera(pi)   |  P.Iva 02186970501


Progetto Web Marketing Village