Scarti... d’autore. Sui campi da calcio e sulle passerelle d’alta moda

Si chiamano 'scarti' e invece sono il futuro. Un futuro sostenibile dove tutti possono fare la loro parte. Il segreto?

Abbandonare la leggenda secondo la quale ci sono 'cose troppo difficili' e che da soli è impossibile fare.

Guardati intorno, c'è un mare di oggetti che a un primo sguardo possono sembrare inutili perché 'vecchi' o scoloriti. Invece possono sempre essere rimessi in circolo per dare vita a qualcosa di nuovo.

Oppure vivere una seconda opportunità loro stessi. Basta pensare che la blasonata Juventus regina del calcio italiano ha realizzato una delle maglie ufficiali della squadra raccogliendo la plastica che purtroppo infesta i mari e gli oceani.

Ecco come uno 'scarto' diventa nuovo, magari anche bello e utile a salvaguardare l'ambiente e il pianeta.

Per restare nel mondo del tessile, molti stilisti illuminati si sono rivolti a un ambito di nicchia - quello delle reti da pesca - per realizzare oggetti di moda e in particolare scarpe.

Le reti con le maglie troppo strette (pericolose per le creature del mare) sono state bandite dall'Unione Europea e sono diventate accessori e vere e proprie calzature che fanno impazzire le passerelle internazionali.

Un altro esempio?

Gli scarti della produzione del vino, utilizzati per realizzare la pelle vegetale.

Oppure le camere d'aria dismesse, che diventano sempre più spesso borsette e borsoni da viaggio.

Cerchiamo di capire da dove proviene questo mare di scarti. Torniamo all'esempio della squadra di calcio che realizza una sua maglia ufficiale utilizzando la plastica inquinante e caliamoci nel mondo del tessile.

Spesso i fondi del caffé vengono riutilizzati nella bigiotteria oppure usati come fertilizzanti per il giardino.

Ma possono essere mescolati con il poliestere riciclato e dare vita a un materiale tessile simile al sintetico.

E la frutta?

L'ananas, per esempio, può essere utilizzato per ricavare una fibra simile alla seta da usare negli abiti o nelle tende. Insomma, si chiamano 'scarti'.

Ma a guardare bene non lo sono affatto.


 

SEMPRE CON TE


resta in contatto e ricevi le nuove tendenze

Copyright © 2018 - Rag. Soc.: Sofia vintage di Marcov Gorana.
Via Roma 26. - 56025 - Pontedera(pi)   |  P.Iva 02186970501


Progetto Web Marketing Village