Le regole della plastica

Le notizie sono due: una buona e una cattiva.

Da quale cominciamo? Partiamo dalle cose positive, dunque festeggiamo il fatto che finalmente l'Unione Europea abbia messo tra gli obiettivi per il 2021 una stretta verso il consumo della plastica usa e getta.

L’Aula di Strasburgo infatti ha approvato il divieto al consumo nei Paesi dell'Unione di alcuni prodotti di uso comune (anche troppo) e stiamo parlando per esempio di posate, piatti, cannucce e bastoncini per i palloncini.

Il motivo? Costituiscono il 70% dei rifiuti marini... Non appena i ministri europei avranno indicato la propria posizione comune, il Parlamento potrà avviare i negoziati con il Consiglio. Nella lista nera delle materie plastiche tabù sono finiti sacchetti, imballaggi e contenitori di cibi fast food ma anche i mozziconi di sigaretta che contengono plastica, la cui quantità nei rifiuti va ridotta del 50% entro il 2025 e dell'80% entro il 2030.

La lista è lunga.

E la notizia cattiva? Beh, forse avrete notato che in tutta questa plastica 'usa e getta', 'di uso quotidiano' e 'altamente inquinante' ne manca una importantissima.

Quella che si annida nei tessuti, negli abiti e negli accessori che ogni giorno indossiamo e che riempie il nostro armadio.

Non è sbagliato dire che 'ci vestiamo di plastica', basta guardare le etichette di t-shirt e maglioni.

Il problema, però, è che fa male (tanto) alla salute.

Dunque l'invito e l'urgenza, in corso di trattativa europea, sarebbe quello di includere nell'elenco delle plastiche da debellare anche quelle - specie il poliestere - contenute negli abiti.

Perché anche gli scarti della loro manutenzione e lavaggio finiscono in mare (e poi le mangiamo).

I numeri fanno paura: secondo un rapporto stilato dalle Nazioni unite del 2016, nei nostri mari sono andate a finire 8 milioni di tonnellate di plastica per un valore complessivo di circa 19,5 miliardi di euro.


 

SEMPRE CON TE


resta in contatto e ricevi le nuove tendenze

Copyright © 2018 - Rag. Soc.: Sofia vintage di Marcov Gorana.
Via Roma 26. - 56025 - Pontedera(pi)   |  P.Iva 02186970501


Progetto Web Marketing Village